Italiano
Dansk
Deutsch
English
Español
Français
Nederlands
Polski
Čeština
Green-Zones.eu › Zone ambientali › Francia › Grenoble

Zona ambientale Grenoble

Importante!

Grenoble ha tre zone ambientali: Grenoble ZFE, Grenoble-Alpes Métropole ZPA, Isère/Grenoble ZPAd

Nome della zona ambientale: Zona ambientale Grenoble ZCR - Francia

Zona ambientale in vigore dal: 01/01/2017

Tipo di zona ambientale: Permanente

Divieti di circolazione (temporanei): attualmente non noti

Divieti di circolazione (permanenti): Divieto permanente di circolazione per camion e veicoli commerciali leggeri sprovvisti di un bollino Crit'Air e muniti di una classe di bollino Crit'Air 5 ed 4.

Sanzioni: 68-375 €

Territorio/ estensione della zona ambientale: Dal 02.02.2020, la zona ZCR di Grenoble comprende l'area della città di Grenoble e 27 comuni limitrofi appartenenti alla Grenoble-Alpes Métropole: Bresson, Échirolles, Eybens, La Tronche, Poisat, Pont-de-Claix, Saint-Égrève, Saint-Martin-d'Hères (compreso il campus universitario), Saint-Martin-le-Vinoux e Champ-sur-Drac, Champagnier, Claix, Corenc, Fontaine, Gières, Jarrie, Meylan, Montchaboud, Noyarey, Quaix-en-Chartreuse, Saint-Georges-de-Commiers, Sassenage, Seyssinet-Pariset, Seyssins, Varces-Allières-et-Risset, Venon, Veurey-Voroize.
Gli assi di trasporto A48, N481, A480, A41, N87 (circonvallazione), N85 e A51 all'interno della zona non sono interessati dai divieti di circolazione.

Particolarità: La zona ZPA della metropoli Grenoble-Alpes circonda la zona ZCR di Grenoble. In caso di attivazione di un allarme inquinamento all’interno della zona ZPA, le stesse restrizioni si applicano anche alla zona ZCR. Nella zona ZCR, il bollino per gli autoveicoli, gli autobus, i veicoli a due o tre ruote e i quadricicli leggeri non è ancora obbligatorio.

Contatto zona ambientale e deroghe: Le deroghe possono essere richieste a determinate e limitate condizioni. Si prega di inviare un’e-mail a: voirie@lametro.fr

Esenzioni: attualmente non note

Nome della zona ambientale: Zona ambientale Grenoble ZPA - Francia

Zona ambientale in vigore dal: 01/01/2017

Tipo di zona ambientale: Zona a tutela dell’aria dipendente dalle condizioni meteorologiche ed attivata dopo una fase di preallerta, se i valori degli inquinanti superano, ad esempio, > 50 µg/m³ delle polveri sottili e a seguito della decisione del prefetto.

Divieti di circolazione (temporanei): Veicoli sprovvisti di bollino Crit’Air nonché veicoli muniti di una classe di bollino Crit’Air insufficiente, a seconda del livello e della durata dell’inquinamento atmosferico. Le classi di bollino 3, 4 e 5 potrebbero essere escluse dalla circolazione.

Divieti di circolazione (permanenti): attualmente non noti

Sanzioni: 68-375 €

Territorio/ estensione della zona ambientale: La zona ZPA di Grenoble-Alpes comprende tutti i 49 comuni della metropoli. L’area si estende lungo l’autostrada A41 fino al casello di Crolles e lungo l’autostrada A48 fino al casello di Voreppe. Per questo motivo, le autostrade A41, A48, A480 e N481 potrebbero essere interessate dai divieti di circolazione.

Particolarità: dal secondo giorno della fase di preallarme, i limiti di velocità di 20 km/h e gli sconti sui biglietti del trasporto pubblico saranno applicati su tutte le strade regionali, superstrade e autostrade. Dopo che si è verificato un picco di inquinamento atmosferico, i divieti di circolazione e le restrizioni della classe di bollino si applicano anche alla zona ZCR di Grenoble all'interno della zona ZPA.

Contatto zona ambientale e deroghe: attualmente non note

Esenzioni: attualmente non note

Nome della zona ambientale: Zona ambientale Isère/Grenoble ZPAd - Francia

Zona ambientale in vigore dal: 04/01/2018

Tipo di zona ambientale: zona a tutela dell'aria dipendente dalle condizioni meteorologiche ed attivata dopo una fase di preallerta, se i valori degli inquinanti superano, ad esempio, un livello di > 50 µg/m³ delle polveri sottili e a seguito della decisione del prefetto.

Divieti di circolazione (temporanei): veicoli sprovvisti di bollino Crit’Air nonché veicoli muniti di una classe di bollino Crit’Air insufficiente, a seconda del livello e della durata dell’inquinamento atmosferico. A seguito della decisione del prefetto, le classi di bollino 4 e 5 possono essere escluse dal traffico.

Divieti di circolazione (permanenti): attualmente non noti

Sanzioni: 68-375 €

Territorio/ estensione della zona ambientale: la zona copre teoricamente l'intero Dipartimento dell'Isère. All’interno del bacino di Grenoble, tuttavia, saranno validi i confini della zona ZPA esistente di Grenoble. Inoltre, l'estensione attuale della zona attivata viene ridefinita durante ogni picco di inquinamento atmosferico e resa nota in un'ordinanza individuale separata, in cui viene comunicata l'entrata in vigore della zona. Le possibili autostrade interessate del Dipartimento dell’Isère sono la A41, A43, A48, A49 e A51.

Particolarità: A seconda del tipo, della durata e del livello di inquinamento, i confini di una o più zone all'interno dell'interno dipartimento cambiano. Oltre alle classi di bollino 4 e 5, possono essere escluse anche altre classi dal traffico.

Contatto zona ambientale e deroghe: attualmente non note

Esenzioni: attualmente non note

Zona ambientale ZFE

Ho bisogno di un bollino o di una registrazione?

Per entrare nella zona ambientale, ogni veicolo interessato deve essere munito di un bollino ambientale francese valido (Certificat qualité de l'Air). In caso contrario, la multa sarà di 68 euro a 375 euro.

Le zone ZFE (Zone à Faibles Émissions), che dal 2016 alla fine del 2019 erano ancora chiamate zone ZCR, sono zone fisse identificabili dalla segnaletica stradale.
L'istituzione di una ZFE in Francia è di competenza della rispettiva città o comune ed è regolata dal decreto nazionale Décret ZCR 2016-847 del 28.06.2016. Dopo una procedura di consultazione giuridica di 6 mesi, che prevede anche un diritto di partecipazione delle persone interessate, la zona può entrare in vigore.
Per poter viaggiare nelle zone ambientali ZFE stabilite dalle città o dai comuni francesi, è quindi necessario un Certificat qualité de l'Air, che viene assegnato a 6 categorie.

La rispettiva città o comune determina quali classi di autoadesivi possono essere inserite quando. Su un segno aggiuntivo, sotto il segno ZFE vero e proprio, sono indicati i giorni e gli orari in cui si può entrare con una certa vignetta francese.


A lungo termine, sempre più categorie di vignette sono escluse dall'accesso alle zone ambientali, cosicché in alcuni anni saranno ammesse solo le categorie E e 1.
In una zona ZFE, i colori delle vignette sono esclusi in modo permanente e non dipendono dalle condizioni meteorologiche prevalenti. Tuttavia, è possibile che una zona ZFE e una zona ZPA si sovrappongano. Se i divieti alla guida vengono poi imposti all'interno della zona ZPA a causa delle condizioni atmosferiche, questi si applicano anche alla zona ZFE/zona. In questo caso, le regole della ZPA valgono anche per la zona ZFE.
Tuttavia, se la zona ZFE non si trova all'interno di una zona ZPA, questo caso non può verificarsi e le regole sono immutabili.

L'inizio e la fine delle zone ambientali sono contrassegnati da cartelli. Questo mostra un cerchio rosso come segno di divieto con l'annotazione "Zones à Circulation Restreinte" (Zone a Circolazione Restreinte).  Esattamente chi può o non può entrare nella zona non è indicato dal cartello di ingresso.


Nella nostra App Green-Zones abbiamo una mappa dettagliata di ogni zona ambientale. In questo modo si possono facilmente vedere i confini ed evitare le sanzioni.

Sì, ce ne sono molti. La Francia ha oltre 30 zone ambientali diverse. Queste sono suddivise in zone ZFE (permanenti), ZPA (temporanee) e ZPAd (dipartimenti temporanei).


Nella nostra App Green-Zones abbiamo riunito tutte le zone ambientali d'Europa e le abbiamo presentate in modo chiaro.

Zona ambientale ZPA

Ho bisogno di un bollino o di una registrazione?

Se c'è un picco di inquinamento atmosferico e la zona ZPA è attivata, ogni veicolo interessato richiede un bollino ambientale francese valido (Certificat qualité de l'Air) per entrare nella zona ambientale. In caso contrario, la multa sarà di 68 euro a 375 euro.


Nella nostra App Green-Zones potete scoprire se una zona ZPA è attiva e quale vignetta è interessata quotidianamente dal divieto di circolazione.

Le zone ZPA ("zone di protezione dell'aria") non si applicano in modo permanente, ma sono attive solo in caso di maltempo e di elevato inquinamento atmosferico. Possono coprire le aree di interi grandi comuni (in francese "aree metropolitane") o di una specifica area geografica. I contorni di ogni zona di protezione dell'aria sono quindi definiti con precisione in anticipo.
Poiché le zone ZPA sono valide solo in caso di picco di inquinamento atmosferico, le restrizioni al traffico previste da un decreto si applicano solo se vengono superati i limiti di inquinamento atmosferico predefiniti. In questo caso, alcuni colori della vignetta sono esclusi dal traffico per ridurre le emissioni inquinanti. Per ogni zona di protezione dell'aria, sono state elaborate in anticipo raccomandazioni su quali colori della vignetta devono essere esclusi in caso di grave inquinamento atmosferico. Tuttavia, nel caso specifico dell'inquinamento dell'aria questo viene sempre deciso prima dal prefetto del dipartimento.

Le zone di protezione dell'aria ZPA, per lo più di grandi dimensioni all'interno di un reparto, di solito non sono segnalate. Nei 95 dipartimenti della Francia continentale è quindi quasi impossibile per i non residenti vedere l'esatta estensione di una zona di protezione dell'aria ZPA. Conformemente all'articolo R411-19 del Codice della strada francese, la decisione di creare una zona di protezione dell'aria e di definire le norme locali applicabili in tale zona spetta al prefetto di ogni dipartimento. Una volta decisa la zona ZPA, viene pubblicata per legge in un décret del prefetto.

Le restrizioni al traffico decise in un CPA non entrano in vigore lo stesso giorno in cui vengono annunciate. Di solito vengono annunciati nel pomeriggio o la sera per il giorno successivo. I divieti di guida si applicano poi in tutta la ZPA. Nel caso in cui vi sia una zona ZCR urbana all'interno della zona ZPA, le sue regole sono annullate durante un picco di inquinamento atmosferico. Solo dopo la fine del picco di inquinamento atmosferico le restrizioni permanenti al traffico per le categorie di vignette si applicheranno nuovamente all'interno della zona ZCR.

Le zone ZPA sono attivate solo temporaneamente. Le dimensioni e le dimensioni della zona sono completamente individuali. Questo viene determinato dal rispettivo prefetto, a seconda dell'intensità dell'inquinamento atmosferico. Pertanto non ci sono segnali speciali per le zone ZPA.

La situazione è diversa per le zone ZFE. Lì l'inizio e la fine delle zone ambientali sono contrassegnati da cartelli. Questo mostra un cerchio rosso come segno di divieto con la scritta "Zones à Circulation Restreinte".  Chi è autorizzato o meno ad entrare non è indicato dal cartello d'ingresso.


Nella nostra App Green-Zones abbiamo una mappa dettagliata di ogni zona ambientale. In questo modo si possono facilmente vedere i confini ed evitare le sanzioni.

Sì, ce ne sono molti. La Francia ha oltre 30 zone ambientali diverse. Queste sono suddivise in zone ZFE (permanenti), ZPA (temporanee) e ZPAd (dipartimenti temporanei).


Nella nostra App Green-Zones abbiamo riunito tutte le zone ambientali d'Europa e le abbiamo presentate in modo chiaro.

Zona ambientale ZPAd

Ho bisogno di un bollino o di una registrazione?

Se c'è un picco di inquinamento atmosferico e la zona ZPAd è attivata, ogni veicolo interessato richiede un bollino ambientale francese valido (Certificat qualité de l'Air) per entrare nella zona ambientale. In caso contrario, la multa sarà di 68 euro a 375 euro.


Nella nostra App Green-Zones potete scoprire se una zona ZPAd è attiva e quale vignetta è interessata quotidianamente dal divieto di circolazione.

Le ZPAd ("zone de protection de l'air départementale") sono zone di protezione dell'aria che si applicano a un intero reparto. Non è possibile definire in anticipo in quali aree locali all'interno della ZPAd si verificheranno restrizioni al traffico a causa di un picco di inquinamento atmosferico. In caso di picco di inquinamento atmosferico, il rispettivo decreto iniziale prevede specifiche restrizioni del traffico, in modo che solo allora l'area all'interno del dipartimento viene determinata in un decreto di polizia specifico, in cui vengono poi adottate misure specifiche. In teoria, anche un intero reparto potrebbe essere interessato da una misura concreta, ma questo è relativamente improbabile.
In ogni caso, il prefetto del dipartimento è responsabile dell'imposizione di divieti di circolazione in caso di necessità (ad esempio in uno o più comuni, su un'autostrada o all'interno dell'intero dipartimento), sulla base dei dati fornitigli dall'istituto regionale per la protezione dell'aria. Anche il Certificat qualité de l'Air Vignette, che deve essere escluso dal traffico, è deciso in questi casi.

Le zone ZPAd sono attivate solo temporaneamente. Le dimensioni e le dimensioni della zona sono completamente individuali. Questo viene determinato dal rispettivo prefetto, a seconda dell'intensità dell'inquinamento atmosferico. Pertanto non ci sono segnali speciali per le zone ZPAd.

La situazione è diversa per le zone ZFE. Lì l'inizio e la fine delle zone ambientali sono contrassegnati da cartelli. Questo mostra un cerchio rosso come segno di divieto con la scritta "Zones à Circulation Restreinte".  Chi è autorizzato o meno ad entrare non è indicato dal cartello d'ingresso.


Nella nostra App Green-Zones abbiamo una mappa dettagliata di ogni zona ambientale. In questo modo si possono facilmente vedere i confini ed evitare le sanzioni.

Sì, ce ne sono molti. La Francia ha oltre 30 zone ambientali diverse. Queste sono suddivise in zone ZFE (permanenti), ZPA (temporanee) e ZPAd (dipartimenti temporanei).


Nella nostra App Green-Zones abbiamo riunito tutte le zone ambientali d'Europa e le abbiamo presentate in modo chiaro.

Buono a sapersi...

Tutti i divieti di circolazione attuali e ulteriori informazioni sono disponibili nella nostra App Green-Zones.