Italiano
Dansk
Deutsch
English
Español
Français
Nederlands
Polski
Čeština

Bollino ambientale tedesco

★★★★★ 32586 x acquistato


Veicoli e cittá interessate


Colore: è determinato dai dati del veicolo

Validità: illimitato nel tempo

• opzionale: macchina stampata con garanzia di protezione UV


Stock:disponibile

Tempi di consegna:Panoramica


Ordinazione facile

Pagamento sicuro

Consegna rapida


Ulteriori informazioni

Introduzione (obiettivo, scopo, senso)

L'obiettivo delle zone ambientali e dei bollini ambientali tedeschi è quello di combattere e ridurre gli inquinanti atmosferici cancerogeni per tutte le persone in Germania. Le particelle di fuliggine diesel e le polveri sottili in particolare erano un problema importante e in alcuni casi lo sono ancora oggi. Negli agglomerati urbani, i livelli in alcuni luoghi erano da 8 a 10 volte superiori a quelli delle zone rurali. Le zone e gli adesivi sono stati quindi introdotti come soluzione per ridurre il traffico urbano.


Le città di Berlino, Colonia e Hannover hanno fatto l'inizio dei bollini ambientali tedeschi il 01.01.2008. Un anno dopo, il numero delle zone ambientali è salito a 15. Nel corso dell'ultimo anno si sono aggiunte sempre più città, tanto che ora ci sono quasi 60 zone e oltre 80 città.

Alla base dell'introduzione del bollino ambientale vi è l'ordinamento del 10/10/2006 relativo all'identificazione dei veicoli a basso impatto ambientale, pubblicato nel bollettino tedesco Bundesanzeiger del 16/10/2006 ed entrato in vigore a livello nazionale il 01/03/2007 (35° BImSchV).

Tale ordinamento conferisce alle città e ai comuni la possibilità di istituire delle cosiddette zone ambientali all'interno dei propri confini, a partire dal 01/03/2007. Queste zone sono caratterizzate da restrizioni al traffico e possono accedervi solo quei veicoli che dispongono del rispettivo bollino ambientale.
In un primo ordinamento volto alla modifica dell'ordinamentorelativo all'identificazione dei veicoli a emissioni ridotte di agenti inquinanti, il Bundesrat tedesco ha approvato le ulteriori modifiche del governo relative alle disposizioni in materia di catalizzatore a tre vie e sistemi di riduzione del particolato.

L'istituzione delle zone ambientali trova il suo fondamento nelle due direttive della Commissione Europea:
la Direttiva 1996/62/CE del Consiglio del 27/09/1996 in materia di valutazione e di gestione della qualità dell'aria sancisce la possibilità di istituire zone "di protezione" nell'articolo 8, comma 3; e la Direttiva 1999/30/CE del Consiglio del 22/04/1999 concernente i valori limite di qualità dell'aria per il biossido di zolfo, il biossido di azoto, gli ossidi di azoto, le particelle e il piombo, art. 5, comma 5.

La Direttiva 2008/50/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 maggio 2008 relativa alla qualità dell’aria e per un’aria più pulita in Europa
è stata recepita nel diritto tedesco con il 39° ordinamento (BlmSchV) del 02/08/2010 relativo agli standard della qualità dell'aria e ai valori soglia delle emissioni.

Ci sono tre bollini ambientali con tre colori diversi: rosso, giallo e verde. I bollini ambientali hanno un diametro di 80 millimetri con un bordo nero di 1,5 millimetri di spessore. I numeri sugli adesivi (2, 3 e 4) sono alti 35 millimetri e sono in nero RAL 9005. Il campo di scrittura dell'etichetta è di 60 x 20 millimetri ed è in bianco puro RAL 9010.


Il colore ufficiale del bollino rosso è il rosso traffico RAL 3020.
Il giallo traffico RAL 1023 è il colore ufficiale del bollino giallo.
Il bollino verde ha il colore ufficiale verde traffico RAL 6024.

I seguenti veicoli sono interessati dalle zone ambientali tedesche e richiedono un bollino verde ambientale all'ingresso:

auto, camper (M1), minibus (M2), pullman (M3), furgone (N1), camion (N2), camion pesante (N3)


Non sono interessati i motocicli, come le motociclette o macchine agricole e forestali.

Per ottenere un bollino ambientale verde, è necessario rispettare lo standard minimo per il gasolio Euro 4 (o Euro 3 + filtro antiparticolato) e per la benzina Euro 1.

Attraverso la modifica del catalogo delle sanzioni tedesco, avvenuta in data 08/01/2009, l'accesso ad una zona ambientale o la sosta all'interno di essa senza un bollino ambientale valido è perseguibile con una sanzione pari a 80 €.

L'infrazione n. 141621 fa riferimento all'utilizzo di un mezzo, nonostante la presenza di un divieto di circolazione volto a ridurre la concentrazione di agenti inquinanti atmosferici. Agli 80 € della sanzione, si aggiunge un importo di almeno 25 € per le spese amministrative.

Importante da sapere per gli stranieri:

A partire da una multa di 70 euro, secondo la direttiva UE 2011/82 del 25.10.2011 "per agevolare lo scambio transfrontaliero di informazioni sulle infrazioni al codice della strada che mettono a repentaglio la sicurezza stradale", se la multa non viene pagata, si procederà all'esecuzione nel Paese d'origine, che continuerà fino alla sentenza di una pena detentiva.

Le deroghe generali che concernono l'obbligo di bollino nelle varie zone ambientali tedesche
sono stabilite dal 35° ordinamento in materia di emissioni (BlmSchV). Tale ordinamento esonera i seguenti veicoli dall'obbligo di bollino:

1) macchinari e attrezzature mobili

2) macchinari e apparecchiature di lavoro

3) trattori agricoli o forestali

4) veicoli a due o a tre ruote*

5) ambulanze e mezzi con a bordo personale medico dotati di apposita segnaletica

6) veicoli guidati o adibiti al trasporto di persone con mobilità particolarmente ridotta, invalidità o cecità riportata nella tessera d'invalidità con la dicitura "aG", "H" oppure "BI", come indicato dal par. 3, com. 1, n. da 1 a 3 del regolamento relativo alla tessera d'invalidità

7) veicoli ai quali è possibile applicare permessi speciali in base all'art. 35 del Codice della strada tedesco

8) veicoli di truppe non tedesche appartenenti a Stati non facenti parte delle NATO, stazionati in Germania per fini di cooperazione militare e i cui spostamenti sono eseguiti per impellenti motivi militari

9) veicoli civili utilizzati per scopi militari, fintantoché si tratti di spostamenti improrogabili volti all'esercizio di potestà pubbliche

10) veicoli d'epoca (in base al par. 2, n. 22 del regolamento relativo all'immatricolazione dei veicoli) che dispongono di una targa in base al par. 9, co. 1 o par. 17 del regolamento relativo all'immatricolazione dei veicoli o veicoli immatricolati in un altro Stato Membro dell'Unione Europea, in una delle Parti contraenti dello Spazio Economico Europeo o in Turchia, nel caso in cui sia possibile applicare requisiti equivalenti.


*I quad sono un tipo di veicolo L e non necessitano di un bollino ambientale.

FAQ

A meno che il motore o la norma sulle emissioni di scarico del veicolo o il numero di immatricolazione non cambino, il bollino è valido per l'intera vita del veicolo. Questo significa che non è necessario acquistarne uno nuovo ogni anno.

Il bollino ambientale deve essere attaccato a sinistra o a destra all'interno del parabrezza. Non importa se è in alto o in basso. La cosa principale è: chiaramente visibile!

Sì, il bollino è valido solo quando è attaccato al parabrezza. Il § 3 del 35° BImSchV è molto chiaro.
"Per identificare un veicolo a motore, il bollino deve essere attaccato all'interno del parabrezza in una posizione ben visibile. L'adesivo deve essere progettato e apposto in modo che si autodistrugga quando viene staccato dal parabrezza".

No! Si può attaccare solo il bollino ambientale con la targa in corso di validità. Deve essere chiaramente e immediatamente riconoscibile dall'esterno. Se sul parabrezza sono attaccati diversi bollini con targhe diverse, un'ispezione può comportare una multa di 80 euro.

Il modo migliore per rimuovere i vecchi bollino è quello di utilizzare un raschietto per bollino (simile a un raschietto per vetro) o di riscaldare accuratamente il badge con una pistola a caldo in modo che la colla si stacchi. Attenzione! La differenza di temperatura, soprattutto nelle giornate fredde, potrebbe danneggiare il parabrezza.

I nostri bollini hanno una garanzia di 2 anni di protezione dai raggi UV - e questo senza se e ma! Basta inviarci una foto del bollino sbiadito e ve ne invieremo uno nuovo immediatamente e gratuitamente.

Il bollino ambientale è tale da essere distrutto quando si stacca, quindi è necessario acquistare un nuovo bollino. In molti casi, le compagnie di assicurazione copriranno non solo il costo del nuovo parabrezza, ma anche il costo del nuovo bollino. È quindi necessario acquistare un nuovo bollino.

Purtroppo no. In tutte le zone ambientali della Germania, solo il bollino verde ambientale è ancora valido. L'unica zona in cui è permesso entrare con il bollino giallo è Neu-Ulm.

Non appena la targa cambia, ad esempio a causa di un trasloco, è necessario ordinare un nuovo bollino.