Italiano
Dansk
Deutsch
English
Español
Français
Nederlands
Polski
Čeština

Richiedi qui il tuo bollino ambientale, la registrazione o la vignetta

La bollino ambientale per la Germania, la vignetta per la Francia, la registrazione per la Danimarca, il bollino ambientale per l'Austria, la registrazione per Bruxelles, la registrazione per Londra, e molti altri...


Principali zone ambientali

Parigi

La zona ambientale di Parigi è una delle oltre 35 zone della Francia. La città gioca un ruolo speciale in questo. Parigi come città, così come la grande area parigina, ha un totale di 4 zone ambientali con regole e aree diverse. Alcune zone sono permanenti e altre temporanee.  Nelle zone permanenti, chiamate anche zone ZPA, l'bollino ambientale francese (Certificat qualité de l'air) è sempre obbligatorio. Le zone temporanee sono attive solo quando la qualità dell'aria lo richiede. Se si raggiunge un picco di inquinamento atmosferico, la zona entra in vigore e ora la vignetta diventa obbligatoria anche qui. Questo può accadere in un tempo molto breve.

Berlino

Berlino è una delle circa 80 zone ambientali della Germania. È stata una delle prime zone ad essere lanciata nel 2008 come zona verde ambientale. Nel 2019 è stata aggiunta una zona NOx, nota anche come zona di divieto di guida diesel. Per la zona verde ambientale è necessario un adesivo ambientale verde. Non è necessario un adesivo separato per la zona diesel - anche se si sta ancora considerando l'introduzione dell'adesivo blu. In Germania, a causa degli elevati valori di ossido di azoto, i divieti di guida del diesel sono in continuo aumento. Inoltre, il E-bollino per i veicoli elettrici esiste in Germania su base volontaria. Ciò offre vari vantaggi in diverse città, come il parcheggio gratuito e l'uso di corsie preferenziali per gli autobus con un veicolo elettrico.

Bruxelles

Dal gennaio 2018 esiste la Zona Ambientale di Bruxelles, che copre tutti i 19 comuni della Regione di Bruxelles. Su una superficie di 161 km2, i divieti di circolazione sono costantemente monitorati dalle cosiddette telecamere ANPR 365 giorni all'anno. Come nelle altre zone ambientali del Belgio (Anversa e Gand), la registrazione è obbligatoria per evitare sanzioni. Non c'è un bollino e non c'è niente da attaccare al parabrezza. La zona ambientale è delimitata a ovest e a nord dalla strada europea E19 e a est e a sud dalla E40. Entrambe le strade sono escluse, così come diversi parcheggi Park & Ride al confine.

Vienna

La Zona Ambientale di Vienna è stata adottata il 20.12.2013 con la 52a ordinanza del Governatore di Vienna. È una delle prime zone ambientali istituite in Austria ed è iniziata il 01.07.2014. Oltre a Vienna, ci sono altre zone ambientali in Austria nelle zone del Burgenland, della Bassa Austria, dell'Alta Austria, della Stiria e del Tirolo. Per entrare e passare attraverso queste zone, è sempre necessario uno dei sei bollini ambientali, a seconda dello standard europeo. Tuttavia, questo vale solo per i veicoli della categoria N (auto fiscali, furgoni, camion). Se l'adesivo ambientale austriaco non è disponibile, può costare fino a 2.180 euro.

Barcellona

La zona ambientale di Barcellona si estende per 95 km2, all'interno della circonvallazione (Rondas) della B-10 e della B-20. È una delle 7 zone della Spagna ed è valida dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 20. A differenza di Madrid, Barcellona va per la sua strada e ha introdotto la registrazione con la videosorveglianza. Il Distintivo-Ambiental bollino, valido a livello nazionale, è valido solo per i veicoli immatricolati in Spagna. Per gli stranieri è prevista una registrazione. Altre città hanno ancora zone ambientali temporanee, cioè dipendenti dal tempo, e zone a emissioni zero.

Copenaghen

La zona ambientale (Miljozone) Copenaghen è la prima delle zone ambientali istituite in Danimarca. La zona ambientale è iniziata nel 2008 e inizialmente si applicava solo ai veicoli immatricolati a livello nazionale. La zona ambientale riguarda principalmente il centro di Copenhagen e il comune di Frederiksberg. Per non ostacolare troppo il traffico commerciale e di traghetti da e per Copenhagen, una via di transito da North Havnen passa attraverso la zona ambientale. Oltre a Copenhagen, l'obbligo di registrazione in Danimarca si applica anche alle zone ambientali di Aalborg, Aarhus e Odense. Una violazione può essere punita fino a 1.700 euro.

Principali bollini e registrazioni

Bollino ambientale tedesco

L'adesivo ambientale è stato introdotto il 01.03.2007 ed è obbligatorio nelle zone tedesche a basse emissioni per tutte le auto, i camion e gli autobus dal 01.01.2008. L'adesivo per il particolato è stato suddiviso in 3 diversi colori, rosso, giallo e verde, a seconda della classe EURO. Gradualmente, le regole delle ormai più di 80 zone sono diventate più severe, cosicché in quasi tutte le città tedesche è consentito solo l'ingresso con il bollino ambientale. Se manca l'adesivo, viene applicata una multa di 80 €. Dal 2018 sono state aggiunte ulteriori zone di divieto di guida per il diesel, che escludono i diesel più vecchi da determinati percorsi e zone. Qui l'adesivo bollino ambientale non è più sufficiente. 

Per saperne di piú

Certificat qualité de l'Air

Il 01.07.2016 è stato introdotto in Francia un bollino ambientale con la denominazione Certificat qualité de l'Air. Dal luglio 2017, tutti i veicoli, compresi quelli stranieri, che entrano nelle zone francesi a basse emissioni devono essere muniti di un bollo francese valido, obbligatorio per ogni categoria di veicoli. La vignetta può essere suddivisa in 6 categorie e colori, a seconda dell'anno di immatricolazione, dell'efficienza energetica e delle emissioni del veicolo. Il Certificat qualité de l'Air è valido in tutte le zone ambientali fisse e permanenti (ZFE/ZCR) e nelle zone temporanee legate alle condizioni atmosferiche (ZPA/ZPAd). Per una bollino mancante si applica una multa di 68 - 375 €.  

Per saperne di più

Bollino ambientale austriaco

In Austria, l'adesivo ambientale è obbligatorio per tutti gli autocarri delle classi N1-N3 dal 01.01.2015. L'adesivo ambientale è disponibile in 6 diversi colori che corrispondono alla rispettiva classe EURO.  I colori disponibili da EURO 1 a 6 sono nero, rosso, giallo, verde, blu e viola. Sull'adesivo vengono annotate le ultime 6 cifre del numero di telaio, vengono stampigliate la classe del veicolo e il tipo di carburante e viene anche impresso un numero di controllo. L'adesivo è valido in sei zone ambientali attualmente introdotte: Vienna, Alta Austria, Bassa Austria, Stiria, Tirolo e Burgenland. La violazione dell'obbligo del bollino ambientale può essere punita con pesanti multe fino a 2.180 euro.

Per saperne di più

Registrazione Bruxelles

A partire dal 01.01.2018, una zona a basse emissioni (LEZ) si applicherà a Bruxelles per tutti i comuni 19 della regione, che richiede la registrazione preventiva e tempestiva per l'ingresso. La LEZ di Bruxelles è valida 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, comprese le domeniche e i giorni festivi. La LEZ regola l'accesso per le categorie di veicoli camion della categoria N1, autobus della categoria M2, M3 e auto della categoria M1. In 2022 e 2025 le autorizzazioni di accesso per entrare nella LEZ sarà ulteriormente rafforzato. Le telecamere ANPR saranno utilizzate per monitorare il rispetto delle regole prescritte. Per ogni veicolo non immatricolato immatricolato al di fuori dei Paesi Bassi e del Belgio sarà inflitta una multa di 150 - 350 €.

Per saperne di più

L’E-Bollino

Il 25 settembre 2015 è stata approvata la legge tedesca per la promozione della mobilità elettrica per dotare i veicoli elettrici e ibridi di ulteriori vantaggi. Di conseguenza, i veicoli elettrici nazionali (auto immatricolate in Germania) possono essere dotati di una targa speciale per la concessione della licenza elettronica. I veicoli stranieri (tutte le auto non immatricolate in Germania) possono acquistare un bollino E, in modo che anche loro possano godere dei vantaggi e dei privilegi, come la guida nelle corsie ambientali e nelle corsie degli autobus e il parcheggio gratuito in Germania.

Per saperne di più

Registrazione Anversa + Gand

La Regione fiamminga ha introdotto due zone a basse emissioni (LEZ), per le quali è richiesta una registrazione per ogni tipo di veicolo prima dell'ingresso. La città di Anversa ha designato l'intero centro della città e parte del quartiere Linkeroever come LEZ il 01.02.2017. Dal 01.01.2020, l'intero centro della città di Gand è diventato un LEZ e allo stesso tempo un limite di velocità generale di 30 km/h è stato fissato. Le telecamere ANPR sono utilizzate per monitorare il rispetto delle regole prescritte, che sono valide 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana.  Un veicolo non registrato sarà multato di 150 - 350 €.

Per saperne di più

Registrazione Barcellona

Barcellona è l'unica città spagnola ad aver introdotto un sistema di registrazione con telecamera di sorveglianza, obbligatorio per gli stranieri dal 2020. Il Distintivo-Ambiental sticker, valido a livello nazionale, è valido solo per i veicoli immatricolati in Spagna. L'immatricolazione deve essere effettuata per tutte le categorie di veicoli. Le telecamere sono posizionate in numerosi punti delle zone a basse emissioni e scansionano ogni veicolo in modo completamente automatico. La targa viene registrata e confrontata con un database. Se il confronto rivela che il veicolo non avrebbe dovuto essere guidato, deve essere pagata una multa di 200 - 1800 €.

Per saperne di più

Registrazione Danimarca

La registrazione in Danimarca è obbligatoria dal 1° luglio 2020 ed è utilizzata per entrare nelle zone ambientali di Aalborg, Aarhus, Copenhagen e Odense in Danimarca. Le telecamere sono posizionate in numerosi punti delle zone ambientali e scansionano ogni veicolo in modo completamente automatico. La targa viene registrata e confrontata con un database. Se il confronto rivela che il veicolo non avrebbe dovuto essere guidato, deve essere pagata una multa fino a 1.700 euro. Ciò vale sia per i veicoli immatricolati in Danimarca che all'estero.

Per saperne di piú


App Green-Zones

L'app Green-Zones vi aiuta a tenere traccia delle cose. Con oltre 200 zone ambientali in Europa, si ha tutto a colpo d'occhio. Dove sono i divieti di circolazione? Sono colpito? Quando posso guidare e quando no? Che tipo di multe devo affrontare? Il mio hotel è in una zona a basse emissioni? Dove posso ancora guidare con il mio vecchio veicolo? Com'è la qualità dell'aria nella mia città? Tutto questo e molto altro ancora lo potete vedere nell'app Green-Zones, personalizzata per il vostro veicolo.

    • oltre 200 zone ambientali in Europa
    • Previsioni, avvertimenti e divieti di guida futuri
    • Ricerca di indirizzi e localizzazione GPS
    • Qualità dell'aria (CO2, PM10, NOx, O3) per ogni zona
    • Mappe ad alta risoluzione e zoomabili
    • Eccezioni, multe, regole
    • Distintivi ambientali e registrazioni
    • e molto altro ancora

    Questa è la Green-Zones®

     

    oltre 165.600

     
     Clienti da oltre 40 paesi 
     

    oltre 210.200

     
     vendita di bollini ambientali e registrazioni 
     


    già 627.942

     
     Richieste di servizio risposte  
     


    già 42.295.200 €

     
     abbiamo salvato i nostri clienti dalle multe