Introdotti altri bollini ambientali in Europa!

Informati adesso ed evita le sanzioni!

Il portale principale relativo a tutte le zone ambientali europee

In Europa aumenta il numero dei divieti di accesso al traffico e dei nuovi bollini ambientali

A causa dei crescenti livelli di polveri sottili e di ossidi di azoto nelle città e nelle aree urbane, la circolazione stradale europea è sempre più caratterizzata da divieti di accesso locali e da zone ambientali a traffico limitato.
La riduzione dei fattori di rischio riconducibili a polveri sottili e diossido di azoto è prevista dalla direttiva UE 2008/50/CE relativa alla qualità dell’aria ed entrata in vigore l'11/06/2008.
Tale direttiva è alla base sia delle disposizioni e dei regolamenti attuati a livello regionale o nazionale nei singoli Paesi UE, sia delle complesse ordinanze e deroghe nazionali o locali che vengono applicate nelle varie città e nei Comuni.

Green-Zones mette a disposizione del traffico commerciale e turistico europeo una panoramica sulle zone ambientali istituite nei diversi Paesi, sui bollini ambientali necessari per accedervi e sui regolamenti e le deroghe locali in vigore. Inoltre su Green-Zones è possibile acquistare i bollini necessari per accedere alle varie zone ambientali a traffico limitato, evitando così di incorrere in sanzioni talvolta anche molto elevate.

Dal 01/07/2016, le città e i maggiori comuni francesi possono istituire delle cosiddette zone ambientali ZCR e ZPA. Tale facoltà è stata introdotta in base al decreto nazionale Décret Crit’Air del 29/06/2016 e al codice della strada francese ...
Le prime zone ambientali tedesche sono state istituite il 01/03/2007 con lo scopo di ridurre la concentrazione di polveri sottili nelle città e nei comuni tedeschi. A partire dal 2018, a causa delle emissioni crescenti di ossidi di azoto, verranno istituite ulteriori zone permanenti e temporanee dove non potranno circolare i veicoli diesel ...
A partire dal 01/01/2015, tutti gli autocarri europei devono rispettare le zone ambientali austriache a traffico limitato. Tali zone ambientali e i relativi divieti di accesso sono stati istituiti in 6 dei 9 Stati federati austriaci attraverso la legge austriaca a tutela della qualità dell'aria (IG-L) del 30/09/1997 e un ordinamento del 06/04/2012 ...
A partire dal 01/11/2011 tutti gli autocarri e gli autobus europei devono rispettare le zone ambientali danesi a traffico limitato. Queste zone ambientali sono state istituite nelle quattro maggiori città della Danimarca attraverso una legge a tutela dell'ambiente del 14/12/2006 e un ordinamento del 24/06/2011 ...
Il bollino Crit’Air, introdotto in Francia il 1° luglio 2016, si suddivide in 6 classi/colori. Esso è obbligatorio per tutti i tipi di veicolo e in tutte le zone ambientali francesi a traffico limitato. I veicoli più datati, che non hanno diritto al bollino Crit’Air, non potranno più circolare durante il giorno ...
Grüne Plakette B MK 5653 (Guilloche)
Dal 01/01/2008, in Germania è stato introdotto il bollino ambientale verde. Questo bollino, denominato anche bollino delle polveri sottili, è previsto per i veicoli EURO 4 che vogliono transitare nelle zone ambientali verdi tedesche. In Germania il bollino ambientale verde è obbligatorio per tutti i veicoli a più assi e da anni abbatte con successo il livello delle polveri sottili nelle città tedesche ...
Il bollino ambientale austriaco, introdotto in Austria il 1° gennaio 2015, si suddivide in 6 classi/colori. Esso è valido per tutti i tipi di veicolo che transitano nelle zone ambientali austriache a traffico limitato. Attualmente è obbligatorio solo per i veicoli commerciali, mentre l’acquisto è ancora facoltativo per le automobili ...
Il bollino ecologico danese, introdotto in Danimarca il 01/11/2011, è assegnato a tutti gli autobus ed autocarri che rispondono ai requisiti della categoria EURO 4. Esso è obbligatorio per i veicoli superiori a 3,5 t che vogliono transitare nelle diverse zone ambientali danesi. Le sanzioni previste possono arrivare fino a 2.700 Euro ...

Le zone ambientali europee e la app di Green-Zones

I requisiti per il traffico commerciale, le società logistiche, le aziende di viaggi in autobus e il trasporto turistico privato in Europa diventano sempre più restrittivi. Quando, dove e in che modo vengono istituite le zone ambientali in Europa, e in quali città? Quali regole si devono rispettare in caso di accesso?
Spesso acquistare un bollino ambientale per circolare in Europa non basta. In molti casi occorre sapere esattamente quale classe del rispettivo bollino bisogna avere, a quale tipo di zona ambientale si può accedere in un determinato momento e in quale giorno e a quale ora alcuni tipi di veicolo devono rispettare il divieto di accesso per evitare elevate sanzioni.
Per questo motivo, Green-Zones fornisce informazioni in materia di zone ambientali e relativi bollini su diversi portali internet, mettendo a disposizione più di 40 pagine web, in più di 20 lingue.

Tutti i servizi aggiuntivi, disponibili gratuitamente per i clienti Green-Zones che acquistano un bollino ambientale, sono consultabili nel nostro prospetto informativo 1,5 MB. Maggiori dettagli e le condizioni di utilizzo della app di Green-Zones per i bollini ambientali in Europa sono reperibili qui.

© OpenStreetMap-Mitwirkende & Green-Zones GmbH
Spesso acquistare un bollino ambientale per circolare in Europa non basta. In molti casi occorre sapere esattamente quale classe del rispettivo bollino è ammessa oppure in quale tipo di zona ambientale si può accedere in un determinato momento. Maggiori dettagli relativi al servizio d'informazione in tempo reale di Green-Zones sono consultabili qui ...
Blaue Plakette N OX 2017 (Guilloche)
Nell’aprile 2016, in Germania è stata sancita l’introduzione del bollino blu tedesco. Questo bollino degli ossidi di azoto, insieme con la creazione di apposite zone ambientali blu a traffico limitato, servirà a ridurre i valori di NOx nelle città. Il Ministero dell’Ambiente tedesco, tuttavia, ha momentaneamente sospeso l’introduzione del bollino blu ed è alla ricerca di possibili alternative ...
Dal 2017/2018, in Repubblica Ceca sarà introdotto il bollino delle emissioni “Emisni-Plaketa”. Esso è obbligatorio per le automobili, gli autocarri, gli autobus e i motocicli e viene rilasciato nella versione rossa, gialla e verde per i veicoli EURO 3 e EURO 4. A partire dalla suddetta data, in tutta la Repubblica Ceca potranno essere istituite zone ambientali a traffico limitato, così come già previsto a Praga per il 2017/2018 ...
Il 01/10/2015, in Germania è stato introdotto il bollino per i veicoli elettrici. Questo bollino permette agli elettroveicoli di usufruire di alcune agevolazioni per il parcheggio e di utilizzare le corsie preferenziali degli autobus. Il bollino tedesco per i veicoli elettrici è previsto solo per i veicoli elettrici non immatricolati in Germania e serve ad equiparare questi ultimi ai veicoli elettrici tedeschi, identificati invece con una targa speciale che presenta una E ...
Il bollino CO2/bollino climatico, introdotto in Europa nel 2010, si suddivide in 3 classi/colori. Esso è disponibile per tutti i tipi di automobile e contribuisce alla realizzazione di progetti internazionali a tutela del clima, compensando in forma del tutto volontaria le emissioni del proprio veicolo fino a 257 g di CO2 per ogni km ...
Le polveri sottili e gli ossidi di azoto, soprattutto dei veicoli diesel, sono la causa principale dell’introduzione dei bollini ambientali e delle zone ambientali a traffico limitato in Europa. Maggiori informazioni relative agli ossidi di azoto e alle loro dirette ripercussioni sulla salute sono consultabili in questa sezione ...
In questa sezione è disponibile una panoramica dei diversi bollini previsti dalle diverse autorità nazionali in Europa: bollini ambientali, bollini per le polveri sottili, per gli ossidi di azoto, per i veicoli elettrici e per le emissioni di CO2. Sul nostro portale è inoltre possibile effettuarne l'acquisto ...